LONGO FA 100 PANCHINE SULL’ASSE SEMPRE CALDO FROSINONE-GENOA. HALLFREDSSON PUNTA ALLE 300 VOLTE IN ITALIA, DERBY E COMPLEANNO PER ZAMPANO

 In Prima Squadra

Tra Frosinone e Genoa non è affatto una storia infinita. Quattro appena i precedenti totali: due al Comunale e due a Marassi. Giallazzurri e grifoni si sono incontrati in serie B e in A tre stagioni fa. Nessuna amichevole nella storia dei due club. La prima volta fu nella stagione di serie B cosiddetta irripetibile. Il Genoa allenato da Gasperini vinse 3-2 in casa (vantaggio ligure con Tavares che la stagione successiva vestì in giallazzurro, raddoppio di Criscito, accorcia Lodi, 3-1 di Greco e fissa il finale Margiotta), e 2-0 al Comunale (reti di De Rosa e Milanetto), successo che spianò la strada alla promozione in A ai liguri da terza alle spalle di Juventus e Napoli. Nove stagioni dopo la terza volta: 2-2 al Comunale (Pavoletti, quindi Blanchard e Diakité e il pari di Gakpé ispirato da un incontenibile Lazovic) e 4-0 per i rossoblu a casa loro (tripletta dell’attuale milanista Suso e rete di Rigoni). Domenica al ‘Benito Stirpe’ l’unico superstite del primo confronto è il difensore Criscito, rientrato alla base dopo l’esperienza in Russia.

LONGO FA 100 – Il tecnico del Frosinone (fonte Social & Comunication) taglia domenica il traguardo delle 100 panchine in carriera, alla guida di Pro Vercelli e Frosinone. Per il coach giallazzurro finora 6 gettoni in serie A, 84 in B, 5 in coppa Italia e 4 nei playoff cadetti, con bilancio di 32 vittorie, 37 pareggi e 30 sconfitte. 

HALLFREDSSON CI RIPROVA – A Roma era andato a sorpresa in tribuna, adesso spera di esserci. L’islandese Emil Hallfredsson vede la 300.a partita in Italia, di cui 173 gettoni in serie A, 71 in B, 30 in Lega Pro, 19 in coppa Italia, 6 in altri tornei con le maglie di Reggina, Hellas Verona, Udinese e Frosinone. 

IL GENOVESE DELL’ALTRA SPONDA – Doriamo di fede e genoano di nascita: Francesco Zampano con la maglia del Frosinone festeggia domenica il 25° compleanno. Per lui è derby speciale.

FROSINONE, CACCIA GROSSA  Frosinone senza gol in A da 756’. Caccia alla prima rete in stagione, In Europa è rimasto in compagnia della squadra cipriota dell’Alki Oroklini che però in 4 partite è ancora a 0 punti. Un anno fa esattamente c’era una sola squadra che non aveva mai fatto gol in Europa: il Crystal Palace, ultimo in Premier League.

ATTENTI AL POLACCO – E’ la stella pescata nel Cracovia: la punta Piatek ad un gol da entrare nella storia del calcio italiano. Dopo 6 giornate con 6 reti, è ad un passo da uno storico record, quello di diventare il calciatore polacco più prolifico in una stagione di A. Il primato, condiviso, appartiene a Zbigniew Boniek (Roma 1985/86) e Kamil Glik (Torino 2014/15), entrambi con 7 gol all’attivo. 

GENOA IN DIFFICOLTA’ LONTANO DA MARASSI – Il Genoa non vince fuori casa dall’11 febbraio scorso, 1-0 a Verona sul Chievo, con rete decisiva di Laxalt. Poi 8 trasferte, fra vecchia e nuova stagione, con 1 pareggio e 7 sconfitte rossoblu.

LUNGA SCHIERA DI EX – Nel Frosinone di oggi ci sono Ariaudo (dal gennaio al giugno 2015-nessuna presenza in gare ufficiali), Beghetto (dal gennaio al giugno 2017-3 presenze senza reti in gare ufficiali), Krajnc (dal 2011/2012 al 2012/13-3 presenze senza reti in gare ufficiali), Matarese (dal 2015/16 al 2016/17-settore giovanile) e Ghiglione (dal 2012/13 al 2015/16-settore giovanile).

Sul fronte rossoblu Fiamozzi (dal gennaio al giugno 2017-21 presenze senza reti in gare ufficiali) e Lapadula (dal gennaio al giugno 2013-6 presenze senza reti in gare ufficiali, mancato ritorno nel mercato estivo),

Ex è anche l’attuale consulente di mercato giallazzurro, Stefano Capozzucca, al Genoa con Preziosi per 11 stagioni totali.

ASSE FROSINONE-GENOA – Tra le due Società ci sono stati diversi scambi nel recente passato. Il primo in assoluto fu il terzino Claudio Gorghetto che dai rossoblu passò al Frosinone a metà anni Settanta, seguito dal portiere Guazzi. Poi un bel salto in avanti. Nel primo anno di B arriva l’argentino Rimoldi che però a Natale tornò direttamente in patria. Quindi l’attaccante Diogo Tavares e l’uruguaiano Roman che giocherà appena una gara. Il trasferimento più costoso e sensazionale fu quello che portò il difensore Sasà Bocchetti dal Frosinone al Genoa nell’estate del 2007. Cessioni importanti anche di Gucher, dal Frosinone al Genoa e poi di ritorno. E del difensore De Maio che arrivò in prestito nel gennaio 2011.

Di recente vanno ricordati, nell’ordine Bertoncini, Santana, Rosi, l’attaccante Longo. E poi gli attuali giallazzurri citati in precedenza.

I PRECEDENTI – Sfida tecnica inedita in partite ufficiali tra Moreno Longo e Davide Ballardini, la prima di Longo in panchina contro i grifoni mentre Ballardini nel due precedenti contro il Frosinone, sempre in serie A, alla guida del Palermo.

L’ARBITRO  Juan Luca Sacchi di Macerata ha diretto otto volte il Frosinone (1 vittoria, 6 pari e 1 sconfitta) e mai il Genoa. La prima volta fu in un Frosinone-Viareggio 1-1, l’ultima nel famigerato Frosinone-Foggia 2-2 dello scorso maggio. L’unica vittoria, sempre lo scorso anno, ad Avellino (0-2).

Giovanni Lanzi

Articoli Recenti