IL PIEDE DELLO SLOVENO ZAJC CATALIZZA GIA’ L’ATTENZIONE DEL MERCATO

 In Primi Piani

Uno dei protagonisti della promozione in serie A dell’Empoli è senza dubbio lo sloveno Miha Zajc, trequartista classe 1994 dalle belle speranze, proveniente dall’NK Olimpia con la formula del prestito biennale con diritto di riscatto, poi esercitato dalla società del presidente Corsi.

Il ragazzo nativo di San Pietro non passa inosservato. Infatti entra subito nel giro della nazionale, prima con l’Under 17 poi Under 18, 19 ed infine Under 21, fino ad approdare nella nazionale maggiore.

Zajc nasce da centrocampista centrale, più precisamente da playmaker basso, ma con il passare del tempo e grazie alle sue doti tecniche è stato impiegato sempre più da trequartista moderno a supporto delle due punte nello storico 4-3-1-2 dell’Empoli. Tecnica di base eccezionale, piede destro educato con il quale si rende pericoloso soprattutto sui calci da fermo. In questa prima parte di campionato nessun gol per lui ma tante giocate importanti: 1 assist vincente che ha portato al gol del definitivo 2-0 contro il Cagliari e tanti tiri, 20 per la precisione, dei quali 5 nello specchio e 15 fuori. Ha colpito anche due 2 legni.

Altra importante caratteristica è la capacità di inserimento, infatti grazie all’ottima lettura del gioco e della manovra offensiva riesce a farsi trovare pronto in qualsiasi situazione. Delle 8 giornate di campionato disputate dalla squadra toscana, lo sloveno ha preso parte a 7 di queste, saltando la sfida casalinga con il Milan dopo essere stato espulso nel match contro il Sassuolo, per doppia ammonizione. Di lui si parla già come uno dei giocatori più attenzionati per il mercato di gennaio, la vicina Fiorentina ha già espresso gradimento per le caratteristiche del ragazzo. Ma il club azzurro ha tutta l’intenzione di tenersi stretto il gioiello sloveno.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

Articoli Recenti