GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE – 13° giornata

 In Senza Categoria

Campo Comunale “La Selvotta” Supino – Sabato 16 gennaio 2016

FROSINONE – POLISPORTIVA CARSO  2 – 3

FROSINONE:  Massa,  Nigro,  Di Bono,  Bianchi,  De Bernardis,  Mattei,  Selvini,  Casavecchia  (67° Nallo),  Camelio,  Coccia  (53° Luciani A.),  Simone. A disposizione:  Salvati,  Chinaglia,  Pesce,  De Marchis,  Liburdi.  All. Sig. Trimani.

POLISPORTIVA CARSO:  Conti,  Di Sessa,  Suffer,  Agostini,  Ilardi,  Reginaldi,  Vincenzi,  Maglione,  Gambioli,  Turchet  (39° Cierbo),  Orlando. A disposizione:  Zorzo,  Di Bello,  Pifferi,  Del Prete,  Malfetta,  Di Bernardo.  All. Sig. Del Prete.

ARBITRO:  Sig. Marra  (Frosinone).

MARCATORI:  14° Simone  (FR), 35° rig. Bianchi  (FR), 41° Gambioli  (P), 48° Vincenzi  (P), 66° Cierbo  (P).

AMMONITI:  De Bernardis, Nigro, Turchet, Di Sessa.

NOTE:  recuperi 0°pt e 4°st;  angoli 4 – 2.

 

 

SUPINO – Si materializza al Comunale di Supino un imprevedibile rovescio casalingo per i Giovanissimi Regionali Elite del Frosinone, vince in clamorosa rimonta 2 – 3 la Polisportiva Carso complicando non poco il cammino in campionato dei canarini. L’incredibile andamento dell’incontro, con il doppio vantaggio gialloazzurro all’intervallo vanificato nel secondo tempo, ha messo in evidenza difficoltà non emerse prima nel corso della stagione. La giornata negativa resta sotto superficie in avvio, azione verticale frusinate al 3°, Simone scavalca la linea di difesa avversaria innescando sulla corsa Camelio che controlla in area, destro di precisione intercettato in presa bassa dal portiere ospite Conti. Coccia è il trequartista scelto da mister Trimani, Selvini, Casavecchia e Bianchi sono al loro posto in linea mediana, eppure la gara si sblocca per tutto merito di Simone incontenibile al 14°. L’attaccante se ne va defilato al limite dell’area a sinistra sul diretto avversario, in caduta la conclusione mancina diagonale si spegne nel “sette” lontano, bellissimo gesto tecnico dell’1 – 0. Il Frosinone è in questa fase in costante predominio territoriale, tuttavia non si riesce a sfondare con l’ultimo passaggio a causa dell’organizzato assetto difensivo della Polisportiva. Ci vuole un’altra travolgente iniziativa di Simone, in chiusura di frazione al 35°, per rendere imponderabile ciò che accadrà nella ripresa, discesa del giocatore sulla sinistra ad assumere velocità da centrocampo seminando ad uno ad uno i rivali, fermato con le cattive all’ingresso nei sedici metri per il calcio di rigore netto. Dal dischetto Bianchi è chirurgico, 2 – 0 al riposo. Tornati in campo, la convinzione di avere già la partita in tasca gioca un brutto scherzo ai ciociari. Inizia il tracollo il numero uno Massa al 41°, corner concesso sul tiro non certo irresistibile di Vincenzi, dalla bandierina pallone al limite sul destro di Gambioli, traiettoria lenta e velenosa che rimbalza tra un nugolo di maglie, tocca il palo e si insacca beffardamente, 2 – 1. Sorprendentemente la Polisportiva Carso agguanta anche il pareggio al 48°, assist perfetto dell’ottimo Gambioli in profondità in mezzo ai centrali frusinati Mattei – De Bernardis, Vincenzi ringrazia superando rasoterra Massa in uscita, 2 – 2. Mancherebbero più di venti minuti alla fine, il fraseggio del Frosinone è però insolitamente lento ed articolato soprattutto dal basso, non c’è la consueta determinazione e la squadra sembra involuta. Il sorpasso avviene così al 66°, palla radente recapitata da destra nel cuore dell’area a Vincenzi, indisturbato stop con libertà di girarsi in dribbling per cercare la porta, traversa ribadita in rete da Cierbo, 2 – 3. Non pervenuti nella seconda metà dell’incontro, i padroni di casa incassano una sconfitta inaspettata, salutare in vista della sfida interna di sabato prossimo a Supino contro l’Aprilia.

Articoli Recenti